Die wichtigsten Begriffe auf dieser Website


springe direkt zum inhalt


Perché ratiotherm migliora qualsiasi riscaldamento?

1. principio

Grazie alle moderne tecnologie costruttive il fabbisogno di calore negli edifici abitativi si riduce continuamente in modo positivo (vecchi edifici risanati 6-12 kW, nuovi edifici 5-3 kW o meno).

Ciò ha come conseguenza che i sistemi di riscaldamento classici (a gasolio/gas/legno/biomassa) producono per la maggior parte dell'anno più calore di quanto è effettivamente necessario nei circuiti di riscaldamento.

Di solito questa energia in eccesso non viene utilizzata in modo razionale.

2. principio

L'uso di fonti di energia alternative rigenerative come ad es. l'energia solare cresce sempre di più.
Qui si presentano i seguenti problemi fondamentali:
la prestazione del sole varia enormemente (temperature molto diverse a seconda della durata dello splendere del sole e della sua intensità) la discrepanza tra l'offerta energetica e il fabbisogno energetico è molto grande (in caso di temperature esterne elevate non c'è alcun bisogno di riscaldamento)

La nostra soluzione al problema si chiama

Tempi buoni - tempi cattivi

OSKAR accumula energia per periodi di magra luuuunghi

 

e assicura nuova acqua calda.

 

Non importa da dove arriva il calore

e non importa qual è il livello di temperatura, OSKAR accumula in modo simile a una batteria.
Così la relativa energia viene stratificata nella giusta zona di temperatura conformemente alla sua temperatura.
L'energia viene portata dall'acqua di riscaldamento disponibile, che però attraverso OSKAR dispone di un volume notevolmente più grande.

Il principio: l'acqua calda a 40 gradi da collettori solari in una giornata "nuvolosa" viene stratificata nella zona a 40 gradi ,

senza mescolarsi allo strato caldo a 70° del precedente giorno di sole e senza raffreddarlo.

Questo principio naturalmente è valido con OSKAR non solo per impianti solari, ma anche per stufe a legna e di maiolica, pompe di calore, caldaie, etc.

OSKAR permette ad ogni generatore di calore di raggiungere lo stato di esercizio ideale, perché OSKAR accumula queste energie nei rispettivi strati di temperatura quasi senza perdite, fino a che non possono essere sfruttate in modo intelligente.

Che si tratti di edifici vecchi o nuovi,

di caldaie a legna, gasolio, gas o a condensazione, di pompe di calore, CTEB o energia solare, OSKAR ottimizza ogni impianto di riscaldamento centrale, il sistema e il prodotto dell'impianto hanno un ruolo subordinato.

Anche il sistema di regolazione esistente rimane disponibile.

OSKAR combina piuttosto l'adduzione e l'emissione di calore dei singoli componenti attraverso il sistema a strati per un insieme intelligente.

Il collegamento e le possibilità di combinazione sono semplici e trovano applicazione esclusivamente componenti di marchi disponibili in commercio.

I bruciatori hanno solo due stati di esercizio (in generale):

a piena potenza o in arresto.

Quando non è necessaria la piena potenza, ovvero circa 250 giorni all'anno, il bruciatore inizia a seguire un ciclo, cioè si avvia per poi rispegnersi poco dopo.

Ogni anno si tratta di circa 30.000 processi di avvio e arresto. Nei due stati di esercizio, all'avvio e all'arresto, i bruciatori consumano energia inutile e funzionano con sostanze inquinanti, paragonabili al soft start di un'auto.

OSKAR riduce il ciclo dei bruciatori di circa il 70% e di conseguenza l'emissione di sostanze inquinanti di ca. il 50%.

OSKAR rende redditizio anche il sole

OSKAR migliora il grado di efficacia d'impianti solari classici al 100%.

Il principio: OSKAR sfrutta l'energia dei giorni di sole intenso e la accumula nello strato "caldo" in modo che l'energia per il riscaldamento dell'acqua sanitaria sia sempre disponibile.

Ma anche nei giorni con meno sole OSKAR sfrutta ogni raggio di sole come energia utilizzabile che viene accumulata nello strato di temperatura corrispondente.

A differenza di altri accumulatori solari OSKAR sfrutta il calore solare non solo per il riscaldamento dell'acqua sanitaria, ma anche per il riscaldamento dell'ambiente nella mezza stagione e per l'innalzamento della temperatura di ritorno dei circuiti di riscaldamento in inverno.

OSKAR sostituisce la costosa energia dei bruciatori con il calore solare e raddoppia così il grado di efficacia degli impianti solari.

Sfruttando e accumulando tutta l'energia fino a quando non è necessaria, la tecnica ratiotherm rende redditizi gli impianti solari.