springe direkt zum inhalt


Ackermannbogen - Monaco - Parco olimpico

Nel quadro di uno studio di pianificazione è stato sviluppato un concept per un impianto di riscaldamento solare locale con accumulatore stagionale per la città di Monaco.

La zona da rifornire è una parte delle nuove costruzioni di Ackermannbogen vicino al parco olimpico.

Nell'area di approvvigionamento selezionata è stata prevista la maggior parte dell'edilizia residenziale con una superficie lorda complessiva di 26.600 m² in costruzioni a risparmio energetico.

Il fabbisogno di calore totale individuato per il riscaldamento, la preparazione di acqua calda industriale e le perdite di distribuzione della rete di calore locale a due conduttori è di quasi 2.000 MWh/a.

L'impianto di calore solare locale è realizzato in modo tale che il 50% di questa quantità di calore possa essere coperta attraverso i collettori termici con l'energia solare.

I collettori installati sui tetti degli edifici con una superficie totale di ca. 2.700 m² caricano l'accumulatore stagionale in estate e riforniscono gli edifici fino alla mezza stagione con calore solare.

Per il sistema di back up necessario, le condizioni generali locali richiedono una forma di combinazione efficiente di energia solare e calore interurbano.

Nel concept previsto, il calore interurbano serve all'azionamento di una pompa di calore ad assorbimento.

La pompa di calore è continuamente in funzione da novembre a metà marzo e pompa calore a basse temperature dalla zona centrale dell'accumulatore di grande capacità per l'utilizzo a temperature da 60°C a 70°C, in modo che rimanga nell'accumulatore per tutto l'anno grazie al calore utile e sia possibile l'accumulo di picchi di potenza.

Contemporaneamente l'area inferiore dell'accumulatore viene raffreddata fino a ca. 15°C.

Grazie all'accumulatore di calore e alle pompe di calore, l'impianto viene dotato di un sistema di post-riscaldamento che necessita solo di un terzo della potenza allacciata totale.

L'allacciamento alla centrale di teleriscaldamento raggiunge un numero di ore a pieno carico di soltanto 2.500/a. ca.

Contemporaneamente in inverno sono a disposizione per l'area dei collettori temperature di mandata più basse dalla parte inferiore dell'accumulatore stagionale in modo da massimizzare il rendimento solare.

Rispetto a un approvvigionamento completo dell'edificio con calore a distanza vengono emesse ca. 160 t di CO2 in meno, ciò corrisponde a un risparmio del 42% ca .

In collaborazione con l'ITW di Stoccarda sono stati valutati metodi di accumulo alternativi, per raggiungere ulteriori miglioramenti - in particolare riguardo ai costi di costruzione.

Ne è nato un accumulatore interrato con una capacità di quasi 6 milioni di litri.

Per un carico e scarico unici, senza vortici, sono stati montati inserti per la stratificazione appositi ratiotherm.

L' impianto di riscaldamento solare locale messo in funzione dalla Stadtwerken München GmbH è promosso nel quadro del programma Solarthermie-2000 del governo tedesco.

Il reparto 4 della ZAE Bayern si occupa - come nel caso della cooperazione con l'ITW di Stoccarda - del supporto scientifico del progetto.

In questo contesto è progettata anche l'esecuzione di una campagna di misurazione pluriennale.